Home Elettronica L’intelligenza artificiale farà un balzo in avanti, senza dati umani

L’intelligenza artificiale farà un balzo in avanti, senza dati umani

1956
0
SHARE

Il 2018 è stato l’anno in cui AlphaGo Zero ha insegnato a se stesso il gioco di Go e in 40 giorni è diventato migliore di qualsiasi giocatore umano o artificiale mai esistito.

Lo ha fatto senza dati umani come input e puramente giocato contro se stesso, di conseguenza, ha insegnato a se stesso le strategie e le mosse che nessun umano ha mai pensato e ha probabilmente fatto progredire l’evoluzione del gioco di Go in modo esponenziale in un lasso di tempo molto breve. Questo risultato segna una pietra miliare significativa nello sviluppo dell’intelligenza artificiale.

Nel 2019, questo continuerà e vedremo più esempi di intelligenza artificiale che si comporteranno in modi inaspettati, come già fatto quest’anno.

Ad esempio, gli sviluppatori IA di Google hanno creato algoritmi che dovevano competere per risorse scarse con l’avvento di strategie sempre più avanzate per battere il componente.
Google Brain ha sviluppato algoritmi che hanno creato nuovi metodi di crittografia a differenza di quelli precedenti per proteggere le informazioni da altre reti neurali.

Infine Facebook ha dovuto chiudere due algoritmi che erano il fulcro del proprio linguaggio segreto, strategie avanzate non utilizzate e utilizzate per ottenere ciò che voleva.
Se una cosa diventa chiara da questi sviluppi è quello che l’intelligenza artificiale sarà fondamentalmente e diversa dall’intelligenza umana.

Con la corsa agli armamenti dell’IA in pieno svolgimento i governi e le organizzazioni stanno aumentando i loro investimenti nello sviluppo di un’IA sempre più intelligenti.

Nel settembre 2017, Putin ha detto che “”chiunque diventerà il leader in questa sfera diventerà il governante del mondo”” segnalando che la Russia intensificherà le sue attività di IA.
Dall’altra parte del mondo la Cina punta a battere in astuzia gli Stati Uniti nell’intelligenza artificiale con l’Europa che purtroppo non si vede da nessuna parte.

La corsa agli armamenti di intelligenza artificiale spaventa seriamente i ben noti imprenditori come Elon Musk e Stephen Hawking e una soluzione per la minaccia esistenziale dell’IA è ancora lontana.

La combinazione di una corsa agli armamenti di intelligenza artificiale e di sviluppi in cui l’intelligenza artificiale può essere addestrata senza dati umani probabilmente comporterà enormi passi in avanti nel 2019.

Quando l’intelligenza artificiale diventerà più intelligente, vi sarà più affluenza di denaro. Tuttavia, è probabile che le organizzazioni ordinarie, così come le piccole e medie imprese, si perdano, poiché il potere dell’IA si consoliderà tra pochi giocatori e paesi.”