Share |
Cronaca

Furto di mangimi in azienda a Nocera Umbra, un arresto


A Gubbio in manette uno spacciatore


A Gubbio in manette uno spacciatore

I Carabinieri della Stazione di Nocera Umbra unitamente ai militari dell’Aliquota Radiomobile hanno tratto in arresto un uomo di 34anni per il reato di furto aggravato. Da vari giorni alcuni residenti in zona Casebasse avevano segnalato alla Stazione di Nocera Umbra continui furti di mangime da una stalla e da alcuni magazzini. A seguito di specifici servizi di osservazione, controllo, e pedinamento i militari di Nocera Umbra sono riusciti a bloccare L.D. classe ’78, residente a Nocera Umbra (Pg), nel mentre stava rubando del mangime da un container adibito a magazzino per la conservazione del mangime per animali. Seguito perquisizione domiciliare venivano rinvenuti altri sacchi di mangime segno inequivocabile che lo stesso era stato il protagonista dei precedenti furti. L.D. veniva quindi arrestato per furto aggravato L’uomo, espletate le formalità di rito, è stato rimesso in libertà dopo la convalida dell’arresto e la concessione dei termini a difesa. Droga I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, nel pomeriggio di ieri, hanno tratto in arresto un criminale di spicco di origine tunisina per il reato di false attestazioni all’Autorità giudiziaria oltre che per inottemperanza agli obblighi imposti dall’Autorità Giudiziaria. A seguito di accurato controllo del territorio i militari dell’Aliquota Radiomobile notavano un extracomunitario in Piazza Quaranta Martiri, il quale, alla vista dei militari, assumeva un atteggiamento di nervosismo che insospettiva di conseguenza i Carabinieri. Alla richiesta di fornire documenti l’uomo rispondeva negativamente in quanto sprovvistone e alla domanda di fornire le proprie generalità a voce l’uomo rispondeva fornendone di sbagliate. Condotto negli uffici della Compagnia Carabinieri di Gubbio (Pg), a seguito di ulteriori accertamenti, si accertava che l’uomo aveva generalità diverse e che ai militari ne aveva fornite di sbagliate in quanto gravato da numerosi precedenti di polizia (arrestato tante volte per stupefacenti negli ultimi anni: l’ultima volta arrestato a Perugia poiché trovato in possesso di più di 3 Kilogrammi di eroina!) oltre che dal divieto di dimorare nella Provincia di Perugia. Sul conto dell’uomo, B.A.tunisino 30enne, pendeva anche un ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale a cui il giovane non aveva mai ottemperato. L’uomo, rinchiuso da due giorni presso le camere di sicurezza di questo comando, verrà giudicato con rito direttissimo questa mattina dall’Autorità Giudiziaria perugina. Sono in corso ulteriori indagini al fine di accertare cosa stesse facendo a Gubbio quest’uomo.