Share |
Motori

Liuzzi e la Caal racing protagonisti al Mugello

La squadra e il pilota ufficiale Mercedes-Benz AMG accorciano le distanze dalla vetta della classifica


Dopo la gara di Donington il campionato Superstars è tornato in Italia, ed é stato il circuito del Mugello ad ospitare la quarta prova della serie riservata alle berline V8, campionato che sta assumendo sempre più una connotazione internazionale questo quarto appuntamento Superstars dove, dopo la doppietta inglese dell'Audi era atteso al riscatto il portacolori ufficiale di Mercedes-Amg, Vitantonio Liuzzi. Il pilota del team caal racing si proponeva come protagonista di primo piano già dalle qualifiche dove però un problema di assetto non gli permetteva di inserirsi nelle prime posizioni dello schieramento.

Liuzzi nella prima gara partiva in quinta fila ma subito il portacolori della Mercedes Amg riusciva a recuperare diverse posizioni portandosi fino al terzo posto. Il finale di gara faceva però registrare la rimonta della Bmw di gabellini e dell'Audi di Kristofferson che riuscivano ad avere ragione di Liuzzi che alla fine si piazzava quinto assoluto. In gara due, con una eccellente partenza dalla seconda fila Liuzzi sembrava in grado di poter puntare al podio, ma poi l'assetto della sua Mercedes iniziava a dargli qualche problema e pur guidando come un leone al massimo delle sue possibilità doveva cedere un paio di posizioni terminando ancora al quinto posto. "E' stato un week end difficile - ha ammesso Liuzzi - Al Mugello come a Imola la nostra macchina ha sofferto un po' per l'assetto, ma il motore è stato come sempre straordinario. Grazie al V8 che ho sotto il cofano sono riuscito a dare battaglia lottando fianco a fianco con gli avversari compiendo quei sorpassi che mi hanno permesso di guadagnare e poi difendere la posizione. Sono abbastanza soddisfatto, ma c'è ancora da lavorare sul set-up per essere ancora più competitivi. Con il mio team abbiamo comunque un mese per portare avanti lo sviluppo della vettura in vista delle gare di Hungaroring e di Spa. Il circuito di Budapest non è proprio l'ideale per la nostra C 63 AMG, è una specie di kartodromo gigante, una pista dove ho corso più volte in F.1, e posso affidarmi all'esperienza, il circuito di Spa invece è più adatto alla nostra Mercedes e lì possiamo puntare alla vittoria. Comunque il campionato è ancora lungo e siamo in lotta aperta per un titolo che è sicuramente alla nostra portata".

I punti guadagnati in entrambe le gare sul circuito toscano permettono infatti al portacolori di Mercedes-Benz di consolidare la sua terza posizione in classifica accorciando ulteriormente le distanze dal primo degli avversari, Thomas Biagi, che al momento vanta solo due punti in più, mentre il leader Kristofferson ha un vantaggio di venti punti.

La Mercedes-Benz C 63 Amg e Vitantonio Liuzzi continuano quindi ad essere tra i protagonisti di primo piano della serie internazionale Superstars, un campionato dove la vettura tedesca ha dimostrato di poter lottare sempre per il podio grazie ad un propulsore potente ed affidabile abbinato ad una vettura sviluppata in maniera magistrale dalla Caal Racing, e ovviamente ad un pilota in grado di poterne esaltare al massimo le prestazioni.

Francesco Ippolito