Share |
Cronaca

Sesso e incantesimi, arrestato il "mago"

Dai "massaggi curativi" ai riti sulle foto, in manette Gabriele Campanelli


Gli agenti della squadra mobile di Ascoli, in collaborazione con i colleghi della Divisione anticrimine, hanno arrestato, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Perugia, il "mago" Gabriele Campanelli, 59 anni residente a Monteprandone. L’uomo deve scontare una condanna definitiva a 5 anni e 6 mesi di carcere per violenza sessuale e truffa aggravata.
Le accuse. I fatti risalgono al 1997. L’uomo, spacciandosi appunto per mago, sosteneva di togliere le fatture e risolvere problemi fisici di ogni tipo. Secondo l’accusa, Campanelli otteneva dai "pazienti" cifre esorbitanti per i servizi prestati, in alcuni approfittandosi sessualmente delle clienti di sesso femminile.
Le indagini. Campanelli esercitava la professione di fisioterapista nella sua abitazione di Monteprandone, nonostante fosse privo di abilitazione e in possesso solo della licenza elementare, come appurarono le indagini svolte dal Commissariato di San Benedetto del Tronto. Il sedicente "guaritore", che esibiva nel suo studio un attestato falso di fisioterapista, praticava "massaggi curativi" e per completare la terapia chiedeva agli assistiti una foto dicendo di poter ottenere la guarigione attraverso la sola immagine.