Share |
Motori

Opel amplia la gamma per il gpl

Da settembre sul mercato anche la Insigna berlina e tourer, la novità è la Zafira tourer turbo a metano


Nonostante la mancanza di incentivi il mercato delle auto a GPL e metano sta ripartendo e i dati parlano chiaro: pi√Ļ 5% rispetto al 2011 nei primi mesi dell'anno. Il motivo va ricercato essenzialmente nel differenziale dei prezzi alla pompa con il Gpl che non arriva a toccare i 90 centesimi mentre la benzina si avvicina pericolosamente ai 2 euro. Opel, costruttore che da tempo sta cavalcando l'onda positiva del Gpl, ha deciso di ampliare la propria offerta annunciando che dopo l'estate estender√† la propria gamma, con Insignia berlina e Tourer e Zafira Tourer che si aggiungeranno ad Astra, Astra Sports Tourer, Meriva e Corsa, modello questo che in versione Gpl-Tech (il marchio Opel per le motorizzazioni a Gpl) √® leader di mercato nella categoria e che √® l'unico della gamma bifuel Opel con motore non turbo.

C'è da sottolineare poi che si può recuperare in 18 mesi il maggior costo di una motorizzazione a Gpl rispetto a una a benzina.

Nel nostro paese Opel, con il 14,9% delle vendite nel settore Gpl, √® saldamente in seconda posizione dietro il marchio Fiat (24,9%) e davanti a Lancia (11,8%), Chevrolet e Dacia entrambe al 10%, e Ford (9,5%). Quota che dovrebbe salire ancora con le novit√† annunciate che farebbero della gamma Opel a Gpl una delle pi√Ļ complete sul mercato. In crescita anche il mercato delle auto a metano anche se in maniera inferiore rispetto al Gpl con un incremento modesto, ma significativo, del 3 %.

Per le auto alimentate a metano la novità del settore è rappresentata dai serbatoi in materiali composito, con rinforzi in fibre di vetro e carbonio. Tecnologia già provata da Mercedes e Peugeot e adottata dalla Zafira Tourer ecoM che al momento affianca ancora l'analoga versione della prima serie Zafira.

Da questa riprende il motore turbo 1.6 da 110 kW/150 CV che però è stato aggiornato. Il vantaggio delle nuove bombole per il metano è consistente in termini di peso, con un alleggerimento complessivo di 85 kg pur con una capacità superiore rispetto alle unità in acciaio del modello precedente. Capacità che ha esteso l'autonomia teorica a metano da 380 a ben 530 km, rendendo meno frequente il ricorso al piccolo serbatoio d'emergenza di benzina che sulla Zafira ha una capacità di soli 15 litri.

Ma se la versione a gas naturale risulta la preferita dagli acquirenti del monovolume Opel con il 50% del totale, lo si deve soprattutto ai costi d'uso.

La Casa dichiara un consumo di 4,7 kg/100 km ovvero 21,28 km con un kg di metano che in soldoni si traduce in meno di 5 euro per 100 km di strada, un risultato che al momento non è paragonabile neanche con i parsimoniosi diesel common rail di ultima generazione.