Share |
Cronaca

Vice sindaco morto per malore, Rometti: grande amico e compagno di battaglie politiche

Minuto di silenzio in consiglio provinciale


Un minuto di silenzio all'inizio della seduta di ieri. In questo modo il consiglio provinciale di Terni ha voluto ricordare l'uscente vice sindaco di Narni, Guido Fabrizi, che ieri pomeriggio, poco prima della chiusura dei seggi elettorali, è morto per un malore mentre era al volante della sua auto. Fabrizi era candidato come capolista del Partito socialista. A lui ha rivolto il primo pensiero Francesco De Rebotti, appena ufficializzata la sua elezione a sindaco. «Profondo cordoglio per la scomparsa di un amico e compagno di battaglie politiche»: così lo ha ricordato l'assessore regionale, Silvano Rometti.
«Guido - ha detto l’assessore - per il Partito socialista è stato un punto di riferimento importante così come lo è stato per i cittadini nel ruolo di vicesindaco di Narni. Un mandato il suo, contraddistinto da impegno e passione, la stessa passione con la quale si era speso ai tempi in cui, sul suo territorio, era impegnato nel sindacato come 'quadrò della Cgil chimici«.   «Voglio esprimere la mia vicinanza ai familiari di Guido - ha concluso Rometti - ma anche ai compagni di Narni che, con la perdita di questa figura sincera e diretta, hanno perso anche una personalità di primo piano».