Share |
Motori

I Club Rotary del centro Italia uniti nella solidarietà e dalla passione per le auto storiche

PERUGIA - Il Rotary protagonista con le auto storiche. È accaduto mercoledì 25 aprile quando una carovana di auto d'epoca provenienti da Orbetello è arrivata nel centro di Perugia per la Transappenninica rotariana, una manifestazione davvero originale dove la protagonista assoluta era un maggiolino anni 70 interamente decorato da un'artista napoletano. L'evento è nato con uno scopo di solidarietà promosso dal Rotary Club di Ascoli Piceno e la Delegazione distrettuale della Araci(associazione che riunisce i rotariani appassionati di auto d'epoca). La manifestazione si è snodata su cinque giorni, e l'Umbria, con Orvieto, Perugia e Gubbio, è stata protagonista ospitando nelle piazze di queste città le vetture d'epoca che hanno preso parte all'iniziativa. Elemento di grande attrazione delle esposizioni in piazza è stato il Maggiolino del 1970 messo in palio come primo premio di una lotteria di beneficienza finalizzata ad un progetto umanitario a favore della Onlus Niccolò Campo - Bimbingamba di Grosseto (www.bimbingamba.it). Tale Onlus si occupa di assistenza di bambini che hanno subito amputazioni traumatiche degli arti fornendo loro protesi ed assistenza tecnica. Testimonial e vivace sostenitore della Onlus è l'ex pilota di Formula 1 Alex Zanardi. Ad accogliere i partecipanti a Perugia c'era l'assessore al turismo della città Giuseppe Lomurno ma anche i tre presidenti dei Rotary Club di Perugia: Pio Castori (Perugia Est); Bruno Romano (Perugia) e Luigi Gargiulo (Perugia Trasimeno). Nel corso della serata conviviale che ha fatto seguito il professor Vincent Mazzone, chirurgo ortopedico ascolano e soprattutto grande appassionato di vetture Volkswagen d'epoca ha approfondito gli scopi umanitari e benefici di questa iniziativa che certamente toccherà ancora l'Umbria nelle prossime edizioni.