Share |
Cronaca

Cibo sano e sport, lotta all'obesitĂ 

La sfida di "Eurobis": educare i bambini ad uno stile di vita corretto


PERUGIA - Uno studio che prevede un approccio intersettoriale che va ad intervenire su tutti i fattori che determinano l'obesità infantile. Si tratta di Eurobis (Epode Umbria Region Obesity Intervention Study), un progetto innovativo in questo campo, a livello nazionale ed internazionale, creato secondo la sperimentata metodologia francesce Epode (Ensamble prévenons l'obésité des enfants).

Durerà quattro anni e sarà rivolto a circa 55mila bambini umbri dai 4 ai 12 anni con lo scopo di implementare l'educazione ad uno stile di vita sano e a corrette scelte alimentari, affiancate ad una regolare pratica dell'attività fisica. Sarà coordinato dal professore Pierpaolo De Feo, direttore Healty Lifestyle Institute - Curiamo, con documentata esperienza di prevenzione e cura mediante un intervento multidisciplinare dell'obesità e del diabete negli adulti, ed è promosso dalla Fondazione per la ricerca sul diabete e, per ora, sostenuto da un finanziamento non vincolante della "The Coca Cola Foundation". Gli obiettivi principali del progetto sono quelli di diminuire la negativa tendenza all'incremento del sovrappeso e dell'obesità nei bambini umbri - che ormai ha raggiunto la preoccupante prevalenza del 36% - e di sensibilizzare tutta la comunità ad adottare uno stile di vita più sano e attivo. Tutte le attività di Eurobis vedranno il coinvolgimento diretto di famiglie, scuola, pediatri, Istituzioni, imprese della filiera alimentare, associazioni sportive e dei responsabili della comunicazione. Per questo motivo, nel consiglio direttivo di Eurobis sono stati coinvolti esponenti di spicco provenienti dal settore sanitario locale (Asl 1, Asl 2, ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia), dal settore pubblico e amministrativo (Regione, Università degli Studi di Perugia, Ufficio scolastico regionale), dal settore sportivo (Coni Umbria e Uisp Umbria) e dai media e saranno inseriti i produttori e distributori del settore agro-alimentare sensibili alla tematica dei sani stili di vita.

Eurobis sarà presentato domani mattina, dalle 9.30 alle 12.30, presso l'aula magna della Facoltà di medicina e chirurgia dell'Università degli Studi di Perugia. Interverranno: Catiuscia Marini, presidente della Regione, Franco Moriconi, rettore dell'Università degli Studi di Perugia, Emilio Duca, direttore generale salute della Regione, Walter Orlandi, direttore generale dell'azienda ospedaliera di Perugia, Carlo Riccardi, direttore del Dipartimento di medicina Università degli Studi di Perugia, Angelo Capecci, direttore del Dipartimento di filosofia, scienze sociali, umane e della formazione Università degli Studi di Perugia, il dottor J.M. Borys, segretario generale Epode International Network; Pierpaolo De Feo, coordinatore del progetto Eurobis. Coordinerà il giornalista Marcello Migliosi.